Il giardino

Immagine da http://www.24dientes.com/en/shop/i-will-survive-plantpot-detail
Se la mia salvia potesse parlare mi maledirebbe. E' stata quasi due ore a cuocere al sole dentro l'auto, povera, ma deve imparare che a casa nostra le piante devono essere autonome e sopravvivere con poche cure, quelle essenziali che riesce a dare una casalinga lavoratrice.
Salvia, basilico, prezzemolo, rosmarino (un vero highlander, il rosmarino). Un arbusto di mirtilli rossi. Una rosa ad alberello. Due kalanchoe figlie della pianta originale che avevo incautamente lasciato al primo gelo questo autunno. Un ficus che sta assumendo le dimensioni di una quercia. Il figlio del ficus suddetto, anche lui bello ciccio. Un ficus screziato. Due bulbi di giacinti e due di tupilani, e forse anche un fiore. Forse.

Questo è il mio giardino da balcone, il mio quarto d'ora settimanale a spidocchiare e innaffiare, il vedere finalmente qualcosa che cresce se lo coltivi e non se butti giù codice e algoritmi. 

0 commenti:

Blogger Template by Clairvo